Figli e capricci: ogni crisi si supera con un bacio

“Se un bambino non si comporta bene, le sue azioni non devono essere interpretate come il riflesso di una mancanza di dedizione o di competenza da parte dei genitori e nemmeno come un sintomo di carenza da parte del bambino stesso…E’ nostro dovere e privilegio amare i nostri figli guidandoli, indirizzandoli e dedicando anima e corpo a crescerli nel migliore dei modi”. Elisabeth Pantley

Insomma siamo perfetti così. Questo pensavo e questo ho detto ad una mia cliente mentre stavamo parlando della sua ormai “Isteria” riguardo il fatto che il figlio di 2 anni fa capricci in continuazione. Durante tutto il nostro incontro non ha fatto altro che piangere e lamentarsi della situazione.

“Sono una madre incapace”, “Mio figlio è impossibile”, “Non sono riuscita ad educarlo”, “Forse ha qualcosa che non va, non mi ascolta mai”. Insomma frasi che una volta nella vita pensiamo tutte, solo che la mia cliente pensava di essere sola al mondo. Detto questo non voglio sminuire il suo disagio ma suggerire che in questo caso aiuta molto il confronto e il dialogo, aprirsi e raccontare i propri dubbi per scoprire la verità.

I bimbi agiscono per istinto e sbagliano, ai voglia se lo fanno e ci indispettiscono e lo fanno per dispetto forse ma stanno esplorando, stanno cercando di imparare come fare i grandi, come crescere. I genitori poi, loro sì che hanno più senno ma stanno ugualmente capendo come si educa un essere umano che non è il loro riflesso ma che mostra una personalità nuova. Essa non deve essere gestita o incanalata verso un futuro prescritto, altrimenti la delusione è dietro l’angolo.

Ogni individuo va solo guidato amorevolmente, indicando la via migliore. Se poi ci saranno deviazioni o inciampi sarà l’amore a ricondurre tutti sulla strada del cuore. Accettiamo quindi con pazienza i capricci. Sono frustrazioni, richieste di attenzioni o incapacità di gestire nuove emozioni. Il disagio probabilmente nasce dal nostro sconcerto, dalla nostra mancanza di pazienza nel gestirli. 

Il più delle volte un pò di silenzio, una voce calma, un abbraccio sincero e un bel respiro profondo da parte di genitori e figli riporta la calma, la lucidità e una bella risata riconciliatrice.

“I nostri figli non devono avere una condotta irreprensibile per meritarsi il nostro amore e il nostro sostegno incondizionati”!

Un abbraccio

Anna Laura

 

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo commento!

Notificami
avatar
wpDiscuz


Articoli correlati

I papà assenti, la coppia debole, la sfida delle donne

Sono molto grata nel mio lavoro di poter lavorare in gran parte con le donne. E' bello comunque conoscere storie di uomini ma nella mia carriera, i percorsi fatti con le donne sono stati tutti memorabili. Mentre l'uomo ha quell'energia fisica travolgente che se manca lo spegne, le donne che…

Leggi tutto

Sensi di colpa, estate, figli e sogni che si realizzano

Temi il confronto con altre mamme? A volte sei severa con te stessa perché non sei una mamma perfetta? La maternità ti crea ansia e si riflette anche sul tuo corpo? Se ti fanno un appunto su come cresci il tuo bebè ti offendi subito? La maternità a volte non…

Leggi tutto

Mamma fac totum, come scegli le priorità?

Casa, lavoro, figli, partner, amici, tempo libero, cura di sè, ecc... Ti occupi di tutto eh? In che ordine? Oppure finisci irrimediabilmente per scartare le voci che finiscono in fondo alla lista? Scommettiamo che a rinunciare al proprio tempo sei tu stessa? Sei un'abile pianificatrice o lasci alle emergenze il…

Leggi tutto




Copyright © 2019. Tutti i diritti riservati | Privacy Policy | Cookie Policy