Non rinunciare ai tuoi sogni, te li meriti

A volte la maternità non è tutta rose e fiori come la immaginavi. Non so se stai aspettando il primo figlio, se sei una neo mamma o se hai già diversi bimbi ma ciò che ti accomuna a molte donne è la voglia di gestire tutto al meglio, casa, famiglia, lavoro, coppia, bebè e sensi di colpa. Sì, quella sensazione di inadeguatezza qualsiasi cosa tu scelga di fare. Mettere gli altri al primo posto, giusto ma amaro. Dare priorità per una volta ai tuoi bisogni, sincero ma egoistico. 

Lo so non è facile decidere. A volte lo scoraggimento è tanto che lasciarsi andare è la risposta più semplice. Buttare all’aria innanzitutto i tuoi progetti, rammaricarti un pò, lamentarti con il partner, fare la vittima con le amiche, affermare con decisione che non hai proprio tempo e poi denigrare chi invece sembra avercela fatta. Quelle donne che nonostante la maternità fanno ancora la vita che desideravano e che soprattutto inseguono i propri sogni senza scrupoli.

Sai che ti dico? Non mollare nemmeno tu. Il tempo, se ne avrai abbastanza, volerà e seppure potrai accettare di aver rinunciato a ciò che ti sarebbe piaciuto essere, non potrai cambiare ciò che i tuoi figli penseranno di te: una donna brava, una mamma amorevole che ha rinunciato a tutto per loro ma che peccato che non abbia dato l’esempio di come si è davvero autentici, di come si debba fare di tutto per essere felici e coglierla quella felicità senza che cada dal cielo. 

Ph. Lance Asper

Persegui la tua strada. Non c’è nulla di più valido nell’educare un figlio con l’esempio delle azioni. Mostra come si segue il proprio cammino. I figli si adatteranno con gioia accanto ad una mamma realizzata e al momento giusto sapranno come si fa ad allontanarsi con autonomia e serenità. Sii il loro riferimento non la loro ancora e veleggia anche tu lontano, tanto tornerete tutti allo stesso porto guidati dall’amore che provate l’un l’altro.

Se adesso ti sembra difficile gestire ciò che la maternità ti porta in dono, gioie e difficoltà, chiedi aiuto. A chi ti sta vicino, ad un professionista, a me, che amo così tanto conoscere le storie delle mamme che sono soprattutto donne speciali e sensibili. Parliamone e cerchiamo di capire quale strada ti porterà all’armonia che meriti.

Un abbraccio

Anna Laura

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo commento!

Notificami
avatar
wpDiscuz


Articoli correlati

Hai paura della libertà?

Qualche settimana fa ho scritto un articolo sulla paura di essere felici. Spiegavo come a volte capiti che dei clienti si rivolgano a me per migliorare la propria vita ma sul più bello si ritraggano e abbandonino tutto, proprio quando sono ad un passo dalla meta. Ipotizzavo mancanza di responsabilità…

Leggi tutto

Vogliamo davvero essere felici?

Ho notato in questi ultimi mesi che molti clienti si auto sabotano. Intendo dire che molti fanno esattamente ciò che sanno essere nocivo per loro, pur avendo iniziato un percorso di counseling da me con l'intenzione di stare bene. Mi spiego. C'è chi rimanda l'appuntamento da mesi, ogni volta accampando…

Leggi tutto

I papà assenti, la coppia debole, la sfida delle donne

Sono molto grata nel mio lavoro di poter lavorare in gran parte con le donne. E' bello comunque conoscere storie di uomini ma nella mia carriera, i percorsi fatti con le donne sono stati tutti memorabili. Mentre l'uomo ha quell'energia fisica travolgente che se manca lo spegne, le donne che…

Leggi tutto




Copyright © 2020. Tutti i diritti riservati | Privacy Policy | Cookie Policy