I segreti della gravidanza. Affrontali con 7 piccoli aiuti.

L’altro giorno parlavo con una mia amica. Eravamo a casa sua a prendere un tè e mentre cercava di aggiornarmi sulle ultime novità, la figlia di 3 anni ci gironzolava intorno, fastidiosa come una mosca. Praticamente ha fatto tutto quello che lei le ha intimato di non fare. Finché, a metà conversazione si è bloccata, l’ha messa in punizione gridando ed è scoppiata in lacrime sotto gli occhi indifferenti della bimba. Il suo sfogo è stato, “Anna mi vergogno di dire alle persone che sono un’insegnante di scuola materna. Mia figlia non mi da mai retta. Ma dove ho sbagliato?”.

Settimana scorsa ero in un laboratorio per sottopormi alla curva da carico per controllare che non avessi il diabete gestazionale (tutto ok!). Mi chiama una mia amica per sapere come procede e se mi annoio. Ne approfitto per scaricare un pò di ansia con lei. “Speriamo che non ci sia nulla, ci manca anche questo grattacapo ora” e lei mi rassicura, “P. ce l’ha ma riesce a tenere facilmente sotto controllo i valori, non ti agitare”. “Ah ok allora magari poi la sento!”. “Oddio no” si affretta a bloccarmi la mia amica, “non vuole che si sappia!“…ma cosa? Che ha il diabete gestazionale?!?! Poi mi calmo e cerco di sospendere ongi giudizio.

Sabato a cena con gli amici. Una conoscente seduta ad un altro tavolo ci viene a salutare, mi fa gli auguri per la gravidanza e mi mostra il suo paffutissimo bebè. Un amore… Ricambio i complimenti e lei si schernisce. “Eh non sai che fatica, preparati. Ti sentirai spesso sola“. “Immagino” replico. Lei si rabbuia…”Guarda mi sta sempre addosso, non riesco più a fare nulla per me, stasera siamo fuori a cena ma non vedo l’ora ti tornare a casa. Credevo fosse più facile gestire un bebè“. “Magari hai bisogno di aiuto” azzardo. “Eh anche e di una vacanza da sola, mi sento in colpa a dirlo ma lo penso a volte”. “Perché non ne parli con un professionista” le suggerisco. Fa un balzo indietro. “No, ma cosa hai capito, sono stanca ma mica sono in depressione post parto!”. Ride nervosa e se ne va. Non ho pensato che fosse depressa ma ho il sospetto che potrebbe capitarle se non si prende cura di se stessa.

Perché porto questi esempi? Perché ho notato che le mamme tendono a nascondere i propri bisogni. Non solo all’esterno ma anche a loro stesse, nella falsa credenza che negandoli, non si sentiranno meno all’altezza del compito che stanno svolgendo. Ma quanto è falso tutto questo! Nessuno può giudicare una madre, nessuno sa cosa prova, cosa passa, i sacrifici che fa. E non tutto è così scontato come si crede. Vero invece è che, protrarre il malessere può portare a situazioni croniche se non patologiche e a relazioni malate prima di tutto proprio con i propri figli. La soluzione?

Riconosci i tuoi limiti, non vuol dire che ami meno tuo figlio

Non sminuire i tuoi sforzi, stai crescendo un essere umano

Agisci già dalla gravidanza per aumentare la tua consapevolezza prima del lieto evento che ti travolgerà, non è mai troppo presto per prendersi cura di te e del tuo bebè

Confidati senza remore di chi ti fidi, con altre mamme e anche con il partner che dovrebbe condividere con te la sfida della genitorialità, non sei sola

Ricorri ad un esperto che possa guidarti e sostenerti in un percorso di crescita personale utile a te stessa ma anche al bebè, il vostro benessere viene prima di tutto

Sforzati di ritagliarti anche solo mezzora al giorno per fare qualcosa che ti fa stare bene, se non sei serena tu il bebè lo sentirà

Leggi libri sul tema, informati, è tutto molto più frequente di quanto credi

E infine fai un bel respiro. Nella tua Magic Mum Bag ci sono certamente tutte le risorse per far fronte al tuo disagio. Richiedi il Diario di Magic Mum e scopri quali sono. Se così non fosse e hai voglia di parlarne richiedimi pure un colloquio gratuito. Sono sempre molto felice di conoscere nuove mamme perché credo davvero che 

OGNI BEBE’ MERITA LA SUA MAGIC MUM!

Un abbraccio

Anna Laura

Lascia una recensione

Lasciaci il tuo commento!

Notificami
avatar
wpDiscuz


Articoli correlati




Copyright © 2019. Tutti i diritti riservati | Privacy Policy | Cookie Policy